Obiettivi
Roma è una città con quasi 4.000.000 di abitanti.

 

Secondo l’ultimo censimento ISTAT (2001) e studi effettuati dall’APAT in merito alla produzione dei rifiuti pro capite annui, emerge che la città di Roma, produce 510 Kg all'anno per abitante di rifiuti inerti che moltiplicato per gli abitanti equivale a 1.298.870,04 di tonnellate all'anno.

Di queste solo 311.000 tonnellate vengono smaltite in discariche o impianti di riciclaggio autorizzati.

Secondo dati dell’ AMA, I rifiuti inerti che vengono smaltiti illegalmente nei cassonetti rappresentano in massa il 15% degli RSU raccolti in un anno.

Considerato che nel 2003 il quantitativo annuo degli RSU raccolti è stato pari a 1.492.957 tonnellate, emerge che ogni anno si buttano nei cassonetti di Roma 224.000 tonnellate di inerti.

 

Questo causa un aumento di circa € 11.424.000 dei costi pagati dalla collettività all’ AMA per lo smaltimento dell’immondizia.

 

Senza tralasciare che mancano all’appello ancora 763.000 tonnellate di rifiuti da C&D (tali da poter seppellire in 21 mesi il Colosseo) che vengono smaltiti illegalmente in discariche abusive, o abbandonati ai lati della strada o peggio…utilizzati illegalmente in rinterri di grosse opere edilizie, causando un costo alla pubblica amministrazione (nel 2004) di 32.298.000  per la bonifica dei territori in cui sono stati rinvenuti i rifiuti abbandonati.

È in questo contesto che la società ECO LOGICA 2000 si inserisce con l’obbiettivo di porsi come interlocutore tra la pubblica amministrazione e le imprese al fine di rendere migliori i rapporti tra sviluppo e sostenibilità ambientale.

 

Chi è online

 4 visitatori online